Palio delle Borgate GARESSIO

Sfida tra sport e cultura, novità e tradizione per la supremazia cittadina

Storia

settembre 16th, 2013

Tiro alla funeIl “Palio delle Borgate” di Garessio nasce nell’estate 2012 da un’idea di Valerio Randone realizzata con il supporto dei colleghi Amministratori Comunali Pierandrea Camelia, Daniele Canova, Cristian Dani, Roberto Campero, Stefania Afferni e Christian Garzo.
La tradizione quarantennale della Carrera Saracina, corsa coi carretti protagonista di un intero weekend garessino di gare tra Borgo, Poggiolo, Ponte e Valsorda, stava perdendo inesorabilmente il suo appeal rischiando in breve teCarrera saracinampo di sparire.
Ricreare attorno ad essa, facendola tornare la competizione regina dell’estate, un’atmosfera di entusiasmo e sana rivalità era la giusta medicina: una nuova competizione che potesse coinvolgere bambini e adulti con sport e tradizioni rispolverate (primo fra tutti il gioco popolare del ciliu).

CanottaggioEcco allora la prima edizione con la vittoria del Ponte S.Rocco e Periferia (nuova Borgata nata dalla scissione del troppo popoloso Ponte) seguita poi dalla novità assoluta del Palio invernale sulle nevi di Garessio 2000 che ha visto trionfare le Frazioni.
L’edizione invernale ha visto aggregarsi alle Borgate garessine anche quelle del vicino Comune di Priola, ripresentatesi poi alla sfida dell’estate 2013 vinta nuovamente dal Ponte S. Rocco e Periferia.

CurlingIl “Palio delle Borgate” è diventato quindi una forte realtà nelle manifestazioni garessine e, per dare maggiore continuità al progetto, il 4 ottobre 2013 è stata fondata un’Associazione apposita.

Palio delle Borgate GARESSIO

Sfida tra sport e cultura, novità e tradizione per la supremazia cittadina